ERG: distributori di benzina colorati di… verde

24 05 2009

 

Ecco un tema leggero domenicale. Recandomi nel principale centro commerciale dell’Isontino (GO) ecco che mi imbatto in un distributore della benzina… verde. Verde non (solo) la benzina, bensì l’intera struttura, pompe, pilastri, casse, se ne esce solo il tetto. Un verde particolarmente fresco, luminoso… color prato fluo direi. Perplessa (dove sono finiti i gialli energetici e i bianchi tecnologici?), mi guardo attorno e noto che l’intera proposta commerciale ERG (carte fedeltà, volantini…) si tinge di verde.

Stupita, mi chiedo se cotanta originalità non voglia essere il segnale visivo di un sostanziale impegno per la Sostenibilità. Mi reco dunque sul sito dell’italiana ERG (compagnia che, devo ammettere, conosco poco) e ritrovo lo stesso codice colore. Un primo riferimento all’Ambiente lo trovo nell’immagine rassicurante di un gruppo di operai (con casco) che discutono di come “Conosco[no] ERG, rispetta l’ambiente e tutela la salute dei suoi dipendenti”. Ottimo direi: invece di puntare in apertura sulla “potenza” dei propri prodotti, ecco un’affermazione legata a impegni di Corporate Social Responsability.

Tuttavia la voce “Sostenibilità” con cui si accede all’omonima sezione, appare orizzontalmente dopo le voci “La Società”, “Investor Relations”, “Ufficio Stampa”, “Azionisti”. Comprendo che nello spirito non abbiamo nulla di simile a quanto accade con BP, nel cui sito la voce “Environment and Society” appare in seconda posizione dopo “About BP” e prima di “Products and Services”, “Investors”, “Press”, “Careers”. Potrà sembrare solo un aspetto formale, tuttavia l’Homepage di una grande compagnia è fatta tanto per aiutare il reperimento di informazioniche per lanciare messaggi. E sottindente (e stimola) uno specifico interesse/aspettativa da parte dei propri lettori.

Tuttavia relativizzo al contesto delle aziende italiane del settore e riscontro che ERG, malgrado la magra figura rispetto all’impegno di BP, in questo ambiente si colloca in piena coerenza:

§ Eni inserisce la voce Sostenibilità al quarto posto dopo “L’Azienda”, “Prodotti e Servizi” e “Innovazione e Tecnologia” (questa “quaterna” sembra presentare un po’ l’identità dell’Azienda), ma (benché quest’ultimi appaiano in un altro “fregio-menù”) prima di “Clienti”, “Media”, “Investor Relations” e “Lavora con Noi”;

§ EDISON presenta la voce Sostenibilità addirittura al penultimo posto prima di “Carriere” in un fregio-menù lunghissimo di 10 voci. Sottolineo tuttavia che la voce “Governance” appare prima, al 7o posto: si tratta di una voce che non compare mai immediatamente nelle altre Homepage del (limitato) campione qui selezionato;

§ completamente diverso il caso di ENEL che presenta una Homepage dal tono più commerciale con un primo “fregio” di sezioni come “Azienda”, “Attività”, “Clienti”, “Distribuzione”, “Fornitori”, “EnergiaPer”; è necessario clickare alla voce “Azienda” per ritrovare un altro fregio di 6 voci in cui “Sostenibilità” risulta 4a dopo “Chi siamo”, “Investor relations”, “Sala Stampa” e prima di “Ricerca e Sviluppo” e “Lavora con Noi”.

Mi soffermo allora sulla storia del marchio ERG, anch’esso dominato dal bel colore primaverile, e allora comprendo la ragione di tanto verde. Si tratta di un riferimento al recente impegno (non si specifica in tale sede da quando) per le energie rinnovabili, in piena coerenza con il nuovo posizionamento dell’azienda come “compagnia produttrice di energia in senso lato”.

Porsi quale “compagnia produttrice di energia in senso lato” mi sembra un’ottima cosa in vista del perseguimento di un Sistema Energetico Sostenibile. Tuttavia, al termine di questa rapida ricerchina, nutro ancora dei dubbi di fronte a quel verde sgargiante per il distributore di benzina: ben venga l’impegno per le energie rinnovabili, ma alle pompe di benzina non mi sembra che esse giochino molto…

Non mi resta dunque che mettermi alla lettura del loro Rapporto di Sostenibilità del 2007… primo e unico. Sarà per un futuro post. Ad ogni modo, a volte i dubbi sollevano interesse (come in questo caso): per cui complimenti ERG, se non fosse stato per quel provocante verde non mi sarei interessata così all’azienda. Mi sembra dunque per loro un buon risultato.


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: