Europa e Russia per la Sicurezza Energetica. Contratti a lungo termine, investimenti e concorrenza: una triade incompatibile? (post 1)

31 05 2009

 

La Russia difende il ruolo dei Contratti a lungo termine per la Sicurezza Energetica: è quanto emergeva anche in occasione dell‘Incontro dei Ministri dell’Energia del G8 a Roma (24-25 maggio 2009). E in tale frangente, ci siamo chiesti se questa posizione non facesse il gioco della Russia, piuttosto che dei Paesi consumatori.

Proprio sui vantaggi e gli svantaggi di tali contratti si interroga Bert Willems, della Tilburg University, in un interessante articolo apparso su EU Energy Policy Blog, valutando se le Autorità Nazionali di Regolazione dei Mercati Energetici debbano addirittura intervenire per impedirli. Cerchiamo di leggere questo contributo incrociandolo con quello di Giuseppe Bellantuono, dell’Università di Trento, e aggiungendoci qualche riflessione geo-politica.

A tali contratti ricorrono normalmente i grossisti di gas ed elettricità per importare dall’estero (in questo caso si tratta spesso di contratti take or pay: anche se il consumatore non preleva tutta la quantità di gas contrattualizzata, comunque la paga; e il prezzo è aggiornato nel tempo secondo una formula prestabilita, spesso indicizzata sul prezzo del petrolio) e per poi rivendere sempre a lunga ai rivenditori al dettaglio (le famose aziende di vendita, spesso ex-municipalizzate). Anche determinate categorie di consumatori finali, come le imprese che presentano alti consumi energetici, possono decidere di ricorrervi.

Questa dinamica introduce un fattore di stabilità importante, che ha un impatto immediato sulla convenienza degli investimenti: i contratti a lungo termine legano infatti l’acquirente e il venditore per un periodo significativo, su quantità certe e su prezzi tendenzialmente previsibili. In tal modo ognuna delle due parti sa di poter recuperare il suo (eventuale) investimento in infrastruttura (sempre che i termini temporali del contratto siano stati opportunamente formulati) e sa di poterlo fare in tempi abbastanza certi.

Anche per le industrie forti consumatrici di energia tali contratti presentano un vantaggio importante: l’azienda si garantisce una quantità di energia certa nel tempo e ad un prezzo stabilito, proteggendosi dalla volatilità dei prezzi. Ciò le evita l’affanno (e il minor potere contrattuale) di dover negoziare a breve termine volta per volta le sue necessità energetiche di base a prezzi peraltro, comprensibilmente, più alti. Qualora poi abbia picchi imprevisti nella sua domanda di energia dovrebbe poter sempre avvalersi del mercato spot (o a breve termine) dell’energia (e di questo punto discuteremo più avanti)

E proprio su questo mercato spot, potranno competere in modo più aggressivo le imprese energetiche che abbiano già piazzato una parte importante della loro offerta attraverso contratti a lunga. Ciò significa che i prezzi sul mercato spot dovrebbe complessivamente ridursi.

Tuttavia, … (ebbene quale miglior suspance che rimandare al post 2 l’analisi dei lati negativi della medaglia?)


Azioni

Information

2 responses

1 06 2009
Europa e Russia per la Sicurezza Energetica. Contratti a lungo termine, investimenti e concorrenza: una triade incompatibile? (post 2) « Sostenibilità Energetica

[…] capire il “cosa” a cui si riferisce il “tuttavia”, vogliate vedere il post 1). Essi […]

2 06 2009
Incontro dei Ministri dell’Energia G8 (24-25 maggio 2009). Prime reazioni: Ministro russo Serghei Shmatko « Sostenibilità Energetica

[…] ruolo dei contratti a lungo termine per la (In)Sicurezza Energetica lato domanda, è a disposizione questo post e il […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: